venerdì, Maggio 24, 2024
SpecialitàendocrinologiaSupplementazione di Calcio e Vitamina D, gli effetti sulle donne in menopausa

Supplementazione di Calcio e Vitamina D, gli effetti sulle donne in menopausa

Uno studio clinico randomizzato ha analizzato la correlazione, a lungo termine, tra l'integrazione di calcio e vitamina D e la salute delle donne anziane

Lo studio ha coinvolto 36.282 donne in postmenopausa a cui è stato assegnato in modo casuale la somministrazione integrata di calcio e vitamina D (CaD): l’attività di follow-up, condotta dopo 7 e dopo 20 anni dall’inizio della somministrazione, ha cercato di analizzare i risultati al fine di comprendere se e quale possa essere la correlazione tra l’incidenza di forme tumorali ed effetti a lungo termine a seguito della supplementazione di CaD.

Lo stato di salute è stato documentato nel 93% dei partecipanti alla chiusura dello studio CaD (marzo 2005); di queste, oltre l’86% ha acconsentito ad ulteriori trattamenti e conseguente follow-up.

L’analisi delle informazioni recuperate mostra una riduzione complessiva del 7% della mortalità per cancro, mentre non sembra significativa la correlazione tra integrazione combinata di calcio e vitamina D rispetto ad altre patologie.
La lettura dei risultati del follow-up registra, tuttavia, un aumento del 6% nella mortalità per malattie cardiovascolari: le prove, recuperate nel lungo periodo, evidenziano che gli integratori di calcio possono aumentare la calcificazione delle arterie coronarie, aumentando così la mortalità CVD.
La più elevata mortalità per malattie cardiovascolari emersa nel follow-up più lungo, se attribuibile alla supplementazione di CaD, suggerisce che la malattia può manifestarsi solo dopo un periodo prolungato ed è dovuta all’integrazione con il calcio: la sola supplementazione di Vitamina D non è associata al rischio CVD (Barbarawi M, Kheiri B, Zayed Y, et al. Vitamin D supplementation and cardiovascular disease risks in more than 83 000 individuals in 21 randomized clinical trials: ameta-analysis. JAMA Cardiol. 2019).

Conclusioni

Integratori di calcio e vitamina D sembrano ridurre la mortalità per cancro, mentre non sembra significativa l’incidenza sulla mortalità per altre cause. Il follow-up, tuttavia, mostra che dopo 20 anni la mortalità per malattie cardiovascolari per donne in postmenopausa registra un aumento del rischio parti al 6%. 

In conclusione, quindi, queste analisi suggeriscono la possibilità di riduzione della mortalità per cancro tra le donne in postmenopausa a seguito dell’integrazione di CaD, come così come la possibilità di un aumento della mortalità per malattie cardiovascolari senza alcun effetto netto sulla mortalità per tutte le cause.
Tuttavia, anche per la natura dello studio, emerge una non facile lettura dei benefici aggiuntivi o dei danni dell’integrazione con CaD in combinazione rispetto alla sola supplementazione di vitamina D, rendendo necessari approfondimenti futuri.

Thomson CA, Aragaki AK, Prentice RL, Stefanick ML, Manson JE, Wactawski-Wende J, Watts NB, Van Horn L, Shikany JM, Rohan TE, Lane DS, Wild RA, Robles-Morales R, Shadyab AH, Saquib N, Cauley J. Long-Term Effect of Randomization to Calcium and Vitamin D Supplementation on Health in Older Women: Postintervention Follow-up of a Randomized Clinical Trial. Ann Intern Med. 2024 Apr;177(4):428-438. doi: 10.7326/M23-2598. Epub 2024 Mar 12. PMID: 38467003.

RECENT POSTS

Recent blog posts

Related articles